Progetto Colore per la valorizzazione quartiere San Pietro di Pegli


Il quartiere San Pietro è stato costruito negli anni ‘80 nell’ambito di un Piano di Zona di edilizia pubblica ed è costituito da quattro blocchi edilizi, ciascuno di essi articolato con edifici “a gradoni” lungo il pendio della collina, un edificio in linea più basso che sorge dalla sommità dei gradoni (“barra bassa”) e un edificio in linea alto otto piani (“barre alte”). I quattro blocchi sono disposti specularmente e allineati lungo il crinale di una collina ortogonale alla costa. Il complesso edilizio pertanto è molto visibile da grandi distanze, sia dal mare, sia dal cielo ed è di grande impatto anche percorrendo l’autostrada A10 o l’Aurelia.
La modularità indifferenziata ed il grigio uniforme delle costruzioni, l’isolamento del quartiere e la mancanza di servizi inducono negli abitanti un senso di smarrimento, di omologazione, di scarsa qualità urbana.Si intende intervenire per migliorare la percezione del complesso residenziale attraverso un piano del colore che, assecondando le richieste degli abitanti, conferisca una maggiore identità agli organismi edilizi che lo compongono stimolando il senso di appartenenza al proprio quartiere e alleggerisca il “peso” visivo del complesso edilizio.
Il Piano del Colore, ideato dall’Arch. Marini nella sua tesi di laurea e approfondito con il contributo dell’Arch. Mazzari e degli uffici competenti del Comune di Genova, è stato approvato dalla Giunta Comunale nel Dicembre 2015.
Attraverso una modulazione cromatica il progetto colore alleggerisce il complesso donandogli un’armonia cromatica che modula il volume restituendo un’immagine di minor impatto.


Ultimo aggiornamento: 28/12/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8